Passaporto

DESCRIZIONE:
E' un documento sia di viaggio che di riconoscimento rilasciato

  • dall'Italia dalle Questure;
  • all'estero dalle Rappresentanze diplomatico-consolari.

Prima di viaggiare consultare sempre il sito: http://www.viaggiaresicuri.it

e per ulteriori informazioni il sito della polizia di stato cliccando qui
 
REQUISITI:
Cittadinanza italiana e residenza nel Comune in cui si fa la richiesta.


MODALITA':
Richiesta diretta allo sportello anagrafico o direttamente alla Questura di Cremona o al Commissariato di P.S a Crema. Il documento viene rilasciato dalla Questura di Cremona; il Comune di appartenenza fa da intermediario.


DOCUMENTI DA PRESENTARE:

  • fotocopia carta d'identità (valida)
  • 2 fotografie recenti ed identiche* 
  • 1 contributo amministrativo di €  73,50 (ex marca per passaporti);
  • la ricevuta del versamento di € 42,50 su c/c 67422808 intestato al Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro 
    Causale: Rilascio passaporto elettronico.(Ricordiamo che il versamento deve essere rigorosamente intestato al proprietario del passaporto anche se minore);
  • nel caso in cui il richiedente abbia figli minori di anni 18, atto di assenso al rilascio da parte dell'altro genitore a prescindere dallo stato civile del richiedente ( celibe/nubile, coniugato, separato o divorziato);
  • nel caso in cui il richiedende sia un minore di anni 18, atto di assenso di entrambi i genitori;
  • nel caso in cui il richiedente sia un minore di anni 18 nato all'estero, è necessario presentare al Consolato competente - che provvederà alla trascrizione in Italia - l'atto di nascita, tradotto e legalizzato ( o munito di apostille) oppure, ove previsto il certificato su formulario plurilingue.

Novita': abolizione della tassa di rilascio e quella annuale del passaporto ordinario, quindi chi ha già un passaporto in corso di validità, e deve andare all'estero, non deve pagare la tassa annuale. 

A partire dal 25 novembre 2009 verrà rilasciato un passaporto individuale per minori, la cui validità viene automaticamente prestabilita dal sistema informatico del passaporto all’atto dell’inserimento dei relativi dati anagrafici
 
Le nuove norme prevedono infatti che tutti i minori siano muniti di passaporto individuale e che, per poter aggiornare la fotografia, la validità temporale del loro passaporto sia differenziata in base all’età secondo il seguente prospetto di validità temporale.
1)    minori di 3 anni (non compiuti): validità triennale;
2)    minori dai 3 ai 18 anni (non compiuti): validità quinquennale;
3)    maggiori di 18 anni: validità decennale
 

* Le fotografie devono essere: 2 foto tessera con immagine del volto frontale (dalle spalle in su, non il busto) su sfondo bianco. Il volto deve entrare in un riquadro di 4X3 cm e occupare il 60% della foto.

RILASCIO DELLE IMPRONTE DIGITALI 

L'obbligo di inserimento delle impronte digitali nel passaporto è stato disposto dalla normativa europea, in particolare dal Regolamento (CE) n.2252 del 2004 ( come modificato dal Regolamento (CE) n. 444/2009), che ne ha fissato l'avvio al 29 giugno 2009.
I minori di anni 12 sono esentati dalle rilevazioni delle impronte digitali.

 

TEMPI DI RILASCIO:
Variabile a seconda del rilascio effettuato dalla Questura


DOVE RIVOLGERSI:
Ufficio Servizi Demografici


COME CONTATTARCI:
Tel. 0373 / 237831


RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO:
Segretario Comunale

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
Legge 1185 del 21/11/1967

TIPO DI PROCEDIMENTO:
Complesso